sabato 23 maggio 2015

SOFFERENZE E TRAUMI NELL’ATTUALE PROCESSO MIGRATORIO - Convegno - Asti 12 e 13 giugno 2015


PIAM onlus, Consorzio Co.Al.A. scs e Laboratorio di Gruppo Analisi
promuovono due giornate d’incontro su:

SOFFERENZE E TRAUMI NELL’ATTUALE PROCESSO MIGRATORIO
Il prima, il durante e il dopo Libia nell’esperienza dei richiedenti asilo

12 e 13 giugno 2015
Centro Culturale San Secondo
Via Carducci, 24 - Asti
PROGRAMMA

VENERDÌ 12 GIUGNO 2015
8.30 - 9.00: Registrazione partecipanti – Welcome coffee
9.00 - 9.20: Saluto dei rappresentanti del Comune e della Prefettura di Asti
9.20 - 9.45: Presentazione e obiettivi delle due giornate - A. Mossino
9.45 - 11.00: LA RICERCA: presentazione attraverso dati e filmati - U. Corino, F. Colazzo
11.00 - 11.20: La rilevanza della sofferenza psicologica per la Commissione Territoriale - C. Pretto
11.20 - 11.40: Coffee break
11.40 - 12.00: Le sinergie che legano il sistema SPRAR e la prima accoglienza – S. Martini
12.00 - 12.20: La richiesta d’asilo: cambiamenti e possibili soluzioni alla luce del più recente quadro normativo – Rappresentante ASGI
12.20 - 13.00: DIBATTITO
13.00 - 14.00: Lunch 
14.00 - 15.00: RIFLESSIONE: QUI DA NOI COSA SUCCEDE Violenze Sofferenze Traumi: se e come attenzionarli - S. Amati Sas, U. Corino, L. Ostacoli, S. Torresin, G. Micene 

SESSIONE: LORO VISTI da NOI
15.00 - 16.00: LA PARTENZA E IL VIAGGIO
Come, perché, con chi, con quali progetti e mezzi partire; Il viaggio, la merce umana, la morte, il deserto e il mare - R. Baino; L. Torres Guimaraes
Altri contributi e Discussione - C. Restuccia
16.00 - 17.00: LA RICHIESTA D’ASILO E IL TEMPO SOSPESO
La preparazione alla commissione e l’attesa dei documenti – F. Pia
Altri contributi e Discussione – O. Lenglengu 

SESSIONE: NOI VISTI da LORO
15.00 - 16.00: L’EQUIPE TRA SOFFERENZA E TRAUMA
Approfondimento del tema attraverso l’analisi di alcuni casi - G. Guasco
Altri contributi e Discussione - L. Ruffinatto,G.Bruno
16.00 - 17.00: CAPIRE E CAPIRSI?
La comunicazione tra fraintendimenti e nuovi linguaggi - M. N. Tiezzi
Altri contributi e Discussione - M. Alacqua

17.00 - 18.00: RIFLESSIONE: QUI DA NOI COSA SUCCEDE Violenze Sofferenze Traumi: se e come attenzionarli - S. Amati Sas, U. Corino, L. Ostacoli, S. Torresin, G. Micene 


SABATO 13 GIUGNO 2015
9.30 - 10.15: TRAUMI / SOFFERENZE: QUALE ACCOGLIENZA? Contenitori e Contenuti S. Amati Sas, U.Corino, S. Torresin, G. Micene
10.15 - 11.00: ESPERIENZE: VILLA QUAGLINA - ACCOGLIENZA DIFFUSA: Tentativi ed errori nel contenuto che abbiamo aggiunto ai contenitori – A.Bosio, èquipe PIAM e Co.Al.A, S. Cognolato
11.00 - 11.15: Coffee break
11.15 - 12.45: TAVOLA ROTONDA: FUTURO POSSIBILE E PENSABILE PER LORO E PER NOI
Aspetti tecnici, etici e politici: quali prospettive? Quali nuove sensibilità dell'accoglienza, alla luce di quanto emerso? – U. Corino, A. Mossino, M. Cerutti, D. Giunti 

RELATORI E DISCUSSANT
Alacqua Mara – Associazione di Promozione Sociale Cambalache – Alessandria
Amati Sas Silvia - Neuropsichiatra Infantile, membro ordinario sia della Società di Psicoanalisi Svizzera, di quella Italiana e dell’IPA. È stata presidente dal 2005 al 2013 dell’EATGA - European Association Transcultural Group Analysis. Nei suoi numerosi lavori, pubblicati in riviste internazionali e volumi collettanei in più lingue (francese, inglese, spagnolo, italiano), ha prestato particolare attenzione alle tematiche della trans-soggettività in psicoanalisi e della violenza sociale, elaborando teoricamente con fecondità la sua particolare esperienza clinica con pazienti reduci da persecuzioni politiche dei regimi dittatoriali. In particolare, si sottolinea, il forte impegno etico e la solidità dell’impianto teorico-concettuale di alcune sue riflessioni sulla tortura, sulla violenza, sulla vergogna e l’ambiguità.
Baino Raffaella - Psicologa, psicoterapeuta. Si occupa di strutture psichiatriche e progetti di prima accoglienza per richiedenti asilo gestiti da Il Margine s.c.s. nel territorio astigiano. Conduce attività di valutazione e sostegno psicologico in campo etnopsichiatrico. Esercita privatamente come psicoterapeuta.
Bosio Angela – Presidente Consorzio Co.Al.A. scs, contribuisce da circa trent’anni alla progettazione e al coordinamento di attività socio assistenziali e educative rivolte a soggetti appartenenti a fasce sociali cosiddette deboli e volte a rispondere ai bisogni del territorio.
Bruno Giuseppina - CIAC- Parma
Cerutti Monica - Assessore Immigrazione Regione Piemonte
Cognolato Sabrina - Arteterapeuta Apiart, illustratrice, artista, laureata in Arteterapia Clinica presso la scuola Lyceum VITT3 Milano, dove è ora docente di stage tematici. Opera nell'ambito del disagio fisico/psichico infantile, adolescenziale e adulto presso centri riabilitativi e nell'ambito dell'interculturalità. Specializzata nell'assistenza ai malati terminali e nella conduzione di gruppi sull'elaborazione del lutto.
Colazzo Fabio – laureato DAMS –Torino- Filmaker lavora per alcune televisioni. Per Piazza Pulita trasmissione de La 7 per la quale ha realizzato molti servizi sulla Libia e sugli sbarchi.
Corino Ugo - Psicologo, Psicoterapeuta e Psicosociologo clinico. Presidente del Laboratorio di Gruppo Analisi (Confederata Coirag); Membro ASP (Ass. Studi Psicoanalitici Milano). Insegna presso le Scuole di Specializzazione SPP (Scuola di Psicoterapia Psicoanalitica) di Torino e Coirag (Confederazione Italiana per la Ricerca Analitica sui Gruppi) di Roma (precedentemente Torino e Palermo). Lavora privatamente come psicoterapeuta, formatore-didatta e supervisore in ambito Sanitario e Socio Assistenziale.
Giunti Donatella - Prefettura Torino
Guasco Giulia - Psicologa, psicoterapeuta. Si occupa di valutazione e sostegno psicologico in campo etnopsichiatrico per l’Ass. PIAM Onlus e il Cons. Co.Al.A. scs. Conduce attività di tipo clinico e formativo rivolte a giovani e a soggetti portatori di svantaggio. Esercita privatamente come psicoterapeuta.
Lenglengue Oumarou - CrescereInsieme s.c.s.; mediatore culturale originario del Burkina Faso e operatore in ambito legale all’interno di progetti SPRAR.
Martini Serena – Rappresentante SPRAR (Sistema Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati)
Micene Giorgia - Psicologa Psicoterapeuta – Ass. Psicologi nel Mondo Torino
Mossino Alberto – Da circa 20 anni si occupa di immigrazione e dal 2000 dirige le attività di PIAM onlus, un’associazione che offre rifugio ed assistenza socio-sanitaria a migranti e a donne straniere che si sottraggono al racket della prostituzione. Ha condotto diverse ricerche sul fenomeno della prostituzione e della tratta in Italia.
Ostacoli Luca – Psichiatra Psicoterapeuta; Responsabile SS Psicosomatica, AOU S. Luigi, Orbassano (Torino). Docente presso Scuole di Specializzazione: Psichiatria (Facoltà di Medicina e Chirurgia di Torino)
Pia Francesca – Operatrice legale, si occupa di assistenza legale e accompagnamento alla Commissione Territoriale per l’Ass. PIAM Onlus e il Cons. Co.Al.A.
Ponta Paolo - Prefettura di Asti
Pretto Claudia: funzionario UNHCR
Restuccia Cettina - Ass. Penelope - Messina
Ruffinatto Luca - Coop Atypica - Collegno (To)
Tiezzi Maria Novella - Psicologa, psicoterapeuta. Collabora con il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL TO1 dove coordina un progetto di valutazione partecipata della qualità dei Gruppi Appartamento. Socia del Laboratorio di GruppoAnalisi. Si interessa di tematiche interculturali ed è stata didatta della scuola di psicoterapia etno-sistemico-narrativa di Roma.
Torres Guimaraes Luis – Psicologo specializzando in psicoterapia; lavora in ambito della psichiatria clinico-sociale.
Torresin Silvia - Psicologa e psicoterapeuta di orientamento gruppoanalitico con esperienza in etnopsichiatria. Si occupa di psicoterapia di supporto psicosociale a migranti, di ricerca in etnopsichiatria. E’ membro del Laboratorio di GruppoAnalisi 

CONTATTI
Per informazioni sull’evento e sulla possibilità di pernottamento contattare:
PIAM Onlus: Via Carducci, 28 - 14100 ASTI
Tel. 0141355689 e-mail segreteriapiamonlus@gmail.com alla c.a. Paola Gaballo 

IPOTESI PER L’INCONTRO:
In un momento in cui l'accoglienza di migranti è in uno stato di continuativa emergenza, nasce il bisogno di creare spazi di pensiero e riflessione dedicati a chi si occupa di questi temi a livello operativo, etico e politico.
Ricercare direttrici di senso, confrontare conoscenze ed esperienze, ricercare soluzioni possibili e non solo ripieghi dettati da una cronica urgenza: ecco l’obiettivo del giorno e mezzo di INCONTRO proposto.
Un incontro di testimonianza, di approfondimento, di confronto, ma soprattutto di “ricerca”.
Uno spazio in cui - a partire dalla descrizione di alcune situazioni dell'accoglienza odierna fatta di limiti e potenzialità – sia possibile avviare un confronto e una ricerca di senso su quanto approntato e su quanto realisticamente è possibile costruire in situazioni di grande incertezza ed instabilità
Abbiamo pensato, a partire dai risultati della “ricerca grezza” condotta da Associazione PIAM Onlus e Laboratorio di Gruppoanalisi sugli effetti traumatici della migrazione e della permanenza in Libia di un gruppo di richiedenti residenti presso il Piam di Asti (novembre 2014 aprile 2015), di esplorare alcune tematiche principali quali:
- La Libia attraverso le testimonianze dei richiedenti del Piam e quelle audiovisive raccolte dal videoreporter Colazzo F.
- Violenze, sofferenze e traumi legati al percorso migratorio, alla situazione socio-politica in Libia e all'impatto con la realtà italiana.
- Fare accoglienza: Le strutture, le dinamiche di équipe, la comunicazione e la relazione con gli ospiti, la richiesta d'asilo tra attese e aspettative.
- Come attenzionare le sofferenze i traumi derivanti dalla migrazione? Quali sensibilità tra troppa attenzione e troppa disattenzione.
- Come, rispetto al mal-di-essere, l’organizzazione può favorirne il “deposito”, nasconderlo, aumentarlo od addirittura amplificarlo.
I lavori si concluderanno con un tavolo di confronto sulle future forme dell'accoglienza in una realtà in continuo mutamento.
I lavori si svolgeranno attraverso una serie di relazioni stimolo (a partire dall’esperienza) a cui seguirà una breve reazione di un interveniente esterno (esperti della materia, delle Coop, Associazioni, ecc) e una discussione col pubblico.

3 commenti:

  1. ​Buongiorno,​
    ​Hai bisogno di finanziamenti per la tua azienda o per scopi privati? Questo non dovrebbe essere complicato o dispendioso in termini di tempo per rendere l'investimento di Giuseppina un modo semplice per sviluppare finanziamenti in tutto il mondo. Contattaci per maggiori informazioni via email:​ giuseppina.eleonora01@gmail.com​

    RispondiElimina
  2. ​Buongiorno,​
    ​Hai bisogno di finanziamenti per la tua azienda o per scopi privati? Questo non dovrebbe essere complicato o dispendioso in termini di tempo per rendere l'investimento di Giuseppina un modo semplice per sviluppare finanziamenti in tutto il mondo. Contattaci per maggiori informazioni via email:​ giuseppina.eleonora01@gmail.com​




    ​Buongiorno,​
    ​Hai bisogno di finanziamenti per la tua azienda o per scopi privati? Questo non dovrebbe essere complicato o dispendioso in termini di tempo per rendere l'investimento di Giuseppina un modo semplice per sviluppare finanziamenti in tutto il mondo. Contattaci per maggiori informazioni via email:​ giuseppina.eleonora01@gmail.com​



    ​Buongiorno,​
    ​Hai bisogno di finanziamenti per la tua azienda o per scopi privati? Questo non dovrebbe essere complicato o dispendioso in termini di tempo per rendere l'investimento di Giuseppina un modo semplice per sviluppare finanziamenti in tutto il mondo. Contattaci per maggiori informazioni via email:​ giuseppina.eleonora01@gmail.com​

    RispondiElimina
  3. ​Buongiorno,​
    ​Hai bisogno di finanziamenti per la tua azienda o per scopi privati? Questo non dovrebbe essere complicato o dispendioso in termini di tempo per rendere l'investimento di Giuseppina un modo semplice per sviluppare finanziamenti in tutto il mondo. Contattaci per maggiori informazioni via email:​ giuseppina.eleonora01@gmail.com​

    RispondiElimina